Benvenuto nel Generatore di Dorks Google

Il Generatore di Dorks Google ti permette di creare rapidamente una lista di “dorks” personalizzate da utilizzare per ricerche avanzate su Google. Segui i passaggi seguenti per utilizzare l’applicazione:

 

  1. Inserisci le parole chiave desiderate, separate da virgole. Ad esempio, puoi inserire “esempio, sito web, dorks”.
  2.  Fai clic sul pulsante “Genera Dorks”. L’applicazione elaborerà le parole chiave inserite e genererà una lista di “dorks” Google corrispondenti.
  3. Sarà visualizzata una lista di “dorks” generati sotto il pulsante. Ogni elemento della lista rappresenta un tipo di “dork” basato sulle tue parole chiave. Ad esempio, potresti vedere “site:esempio”, “intitle:”esempio””, “inurl:esempio” e così via.
  4. Ogni “dork” generato è cliccabile. Facendo clic su di esso, sarai reindirizzato a una pagina di ricerca di Google con i risultati corrispondenti alla “dork” selezionata.
  5. Copia i “dorks” che desideri utilizzare facendo clic con il pulsante destro del mouse su ogni elemento della lista e selezionando “Copia” o utilizzando il metodo che preferisci per copiare il testo.

Ricorda che i “dorks” generati possono aiutarti a effettuare ricerche più specifiche e mirate su Google, consentendoti di trovare informazioni specifiche o risorse nascoste all’interno dei siti web.

Speriamo che tu trovi utile il Generatore di Dorks Google. Se hai domande o incontri problemi durante l’utilizzo dell’applicazione, non esitare a contattarci per assistenza.

Buona ricerca avanzata su Google!

Generatore di Dorks Google

Generatore di Dorks Google

Dorks generati:

     

    Cosa sono le Dorks di Google e a cosa servono

     

     

    Le “dorks” di Google sono query di ricerca avanzate che utilizzano operatori di ricerca speciali per ottenere risultati specifici e mirati. Questi operatori consentono di filtrare e raffinare i risultati delle ricerche su Google in base a determinati criteri.

    Le “dorks” possono essere utili per diverse finalità, tra cui:

    1. Ricerca di informazioni sensibili: Le “dorks” possono essere utilizzate per cercare informazioni sensibili esposte online, come password, numeri di carta di credito, dati personali, file di configurazione di server, e altro ancora.

    2. Analisi di sicurezza: Gli analisti di sicurezza possono utilizzare le “dorks” per individuare vulnerabilità di sicurezza su siti web o per identificare esposizioni e debolezze potenziali.

    3. Scoperta di risorse specifiche: Le “dorks” possono essere utilizzate per trovare risorse specifiche all’interno di un sito web. Ad esempio, è possibile cercare file PDF, documenti di testo, immagini o altri tipi di file correlati a una determinata parola chiave.

    Ecco alcuni esempi di “dorks” di Google:

    1. `site:example.com` – Restringe la ricerca ai soli risultati provenienti dal sito web example.com.

    2. `inurl:login` – Cerca pagine che contengono “login” nell’URL, utile per individuare aree di accesso a siti web.

    3. `filetype:pdf` – Cerca file PDF correlati a una determinata parola chiave.

    4. `intitle:”index of” -inurl:html` – Ricerca pagine di elenchi di directory che non sono file HTML, consentendo di accedere a file e risorse nascoste su server.

    5. `intext:password` – Trova pagine che contengono la parola “password” nel contenuto, potenzialmente esponendo informazioni sensibili.

    Le “dorks” di Google possono essere potenti strumenti, ma è importante utilizzarle in modo etico e nel rispetto delle leggi sulla privacy e della politica dei motori di ricerca.

    Translate »